Tag Cloud

2006 ads applicazioni Attualità BarCamp blog blogosfera Comunicazione Curiosità dal Web documenti download estensione Eventi Firefox flickr free Gadget Gmail Gmail labs Google Google-Docs google-maps Greasemonkey GTalk Guide & Tutorial Internet ipod mappe Maps mobile Musica New Media online Programmi risultati-ricerca script tool tools Twitter Utilità video web2.0 Web 2.0 Windows youtube

Google Transit Trip Planner arriva anche in Italia

15 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Per il momento le uniche città italiane a beneficiarne sono Firenze e Torino, ma sono sufficienti per avere un’idea dei benefici che potremmo trarre da un servizio di questa portata. Google Transit Trip Planner è, letteralmente, la pianificazione di uno spostamento all’interno di una città attraverso l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Google Transit Trip Planner a FirenzeIndicando l’indirizzo di partenza e quello di arrivo, Google ci mostra una mappa con l’itinerario desiderato, percorribile sia in auto sia -udite, udite!- con i mezzi pubblici, indicandoci numero e fermata dell’autobus da prendere.
Per le città servite da GTransit, la pianificazione sulla rete dei trasporti pubblici è attualmente integrata nelle mappe di Google, dunque effettuando la ricerca di un itinerario all’interno della città, otteniamo come risultato sia il tragitto in automobile sia le alternative con i mezzi pubblici.

Nel piccolo menù di opzioni possiamo anche selezionare la data e l’orario di partenza o di arrivo previsto, in modo tale da filtrare la scelta dei percorsi in relazione alle proprie necessità, considerando che l’itinerario viene creato grazie ai dati forniti dalla rete del trasporto pubblico locale (ATAF a Firenze, Gruppo Torinese Trasporti a Torino). Oltre alle due città italiane, Google ha aggiunto a Transit anche alcune località di UK e Svizzera, anche se è facile immaginare che i tempi per una copertura nazionale dei trasporti pubblici siano piuttosto lunghi.

Tuttavia, come annuncia lo stesso team di Google, l’iniziativa Transit è un passo importante nell’incoraggiare le persone ad utilizzare il trasporto pubblico; la speranza è che, rendendo così facile trovare i mezzi per spostarsi in città, un numero sempre crescente di cittadini cominci a lasciare l’auto nel garage!

Scrivi un commento

Note: This post is over 5 years old. You may want to check later in this blog to see if there is new information relevant to your comment.