Articoli recenti

Articoli archiviati nell' Argomento "Mac"

Un piccolo plugin per avere Kuler nella scelta dei colori :P

30 gennaio 2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Grafici, web designers e quanti si occupano di comunicazione visiva on/offline sanno benissimo quant’è difficile trovare la giusta combinazione di colori per la realizzazione di un progetto grafico e, oltre ad affidarsi al proprio talento, sicuramente conoscono già i numerosi generatori di palettes presenti sul web.

Uno dei nostri preferiti è senza dubbio Adobe Kuler, che raccoglie migliaia di combinazioni di colori filtrabili per tags e parole chiave, ovviamente scaricabili e che, oltretutto, permette ad ogni utente di creare palettes personalizzate e salvarle nel proprio profilo.

E per rendere la selezione dei colori da Kuler ancora più agevole, vale la pena di fermarsi a scoprire Mondrianum, un piccolo plugin, attualmente in beta scaricabile solo per MacOSX 10.5 (Leopard), che aggiunge un altro modo di scegliere colori oltre a quelli offerti da Apple (ruota, cursori, tavolozze, immagini e pastelli). Mondrianum, quindi, non funziona soltanto in Photoshop, ma in tutte le applicazioni in Leopard che utilizzano i selettori di colori Apple, come iLife, iWork, etc..

Vediamo come far funzionare Mondrianum in Photoshop (via Bittbox):Installare Mondrianum plugin per MacOSX 10.5 - Leopard

1. Scarica Mondrianum e installa l’applicazione in maniera automatica, facendo doppio clic sul file dell’installer oppure manuale, trascinando Mondrianum.colorPicker in /Libreria/ColorPickers

2. In Photoshop fai click su Preferenze>Generali (mela + K) e alla voce Selettore Colore scegli Apple invece che Adobe
Selettore colore>Apple

3. Nella finestra di Photoshop, facendo click sul colore di primo piano apri il selettore colori di Apple, ai quali sarà stata aggiunta una nuova icona, quela di Mondrianum appunto
(continua…)

MacOSX PhotoBooth: da Leopard a Flickr con un click

14 gennaio 2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

La maggior parte dei Mac users adora improvvisarsi in scatti fotografici surreali con PhotoBoot (suvvia, non fate i timidi…) e, ci possiamo scommetere, molti sono sicuramente fans di Flickr.

Se già non lo conoscete, allora dovete proprio installare sul vostro Mac FlickrBooth, un plugin gratuito per PhotoBoot che permette di inviare al proprio account di Flickr le foto appena scattate con questa simpatica applicazione.

Installazione FlickrBoothDopo l’installazione, nella finestra di PhotoBoot si aggiunge infatti un’icona di Flickr cliccando sulla quale possiamo cominciare ad inviare immagini, tenendo presente che la prima volta che effettuiamo il log in dobbiamo autorizzare PhotoBoot all’accesso ai nostri set di immagini su Flickr.Autorizzazione di  FlickrBooth sul proprio account Flickr

La versione di FlickrBooth 1.2, appena rilasciata, ha subito alcuni aggiornamenti: oltre alla compatibilità con Leopard, il plugin aggiunge automaticamente l’estensione .jpg alle immagini salvate. Le altre caratteristiche, presenti già nella versione precedente, includono la possibilità di impostare tags e set di default per le immagini da uploadare via PhotoBoot, l’aggiunta come tag dell’effetto utilizzato per scattare la foto, un pannello di preferenze accessibile dal tasto “mela” cmd.

FlickrBooth Leopard LiveL’upload delle immagini salvate è praticamente immediato – test effettuato con successo ;)

Semplice e free, FlickrBooth è l’applicazione giusta per la felicità dei photo-geeks!

via arstechnica

I migliori add-ons per iTunes

29 dicembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

iTunesiTunes potrebbe non essere il miglior player musicale sul mercato, ma l’integrazione con l’iPod e le numerose applicazioni integrative lo rendono sicuramente uno strumento potente, quasi un juke box digitale per gestire quotidianamente la nostra musica.

Innanzitutto un piccolo suggerimento: se state cercando un modo veloce per copiare files musicali dall’iPod al computer, sicuramente iPod Folder fa al caso vostro, essendo disponibile sia per Windows sia per Mac. Il trasferimento dei brani avviene davvero in tre click:

1. selezionare l’iPod connesso al computer
2. selezionare la cartella di destinazione
3. copiare i files (solo mp3)

E ora vediamo come potenziare iTunes gratis, sfruttando le numerose applicazioni disponibili ordinate in un lungo elenco da LifeHacker:

1. NOTIFICHE E SCORCIATOIE DA TASTIERA
- Cd Art Display (Win)
- moreTunes (Win)
- Quicksilver (Mac)
- DeskTunes (Mac)
- YouControl Tunes (Mac)
- DockArt (Mac)
- iConcertCal (Mac)

(continua…)

Dock in mostra su Dockulicious

16 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Tutto comincia quando un paio di ragazzi trovano il modo di modificare il dock di default di Leopard. Con questa frase (trad. nostra) Dockulicious ci introduce in una sorta di community che raduna Mac users e appassionati di grafica promuovendo la creazione e condivisone di docks personalizzati!

esempio di dock personalizzatoLa galleria è già molto ricca: ce n’è per tutti i gusti! I docks in mostra possono essere liberamente scaricati ed applicati al proprio Mac grazie ad una piccola applicazione, DockSwitcher. Nel caso volessimo poi ritornare al dock originario, niente paura, nel file .dmg scaricato c’è anche un’applicazione di ripristino.

I più temerari possono anche cimentarsi con la creazione di un proprio dock personalizzato: Dockulicious mette a disposizione per il download una cartella compressa contenente tutti gli elementi grafici da manipolare (icone comprese) per realizzare autonomamente un dock creativo ed originale.

altro esempio di dock personalizzataUna volta terminate le modifiche, previa registrazione di un account, si può anche condividere la propria “creazione” caricando su Dockulicious la cartella contenente i files modificati, che andrà ad incrementare la gallery di docks scaricabili!

Coraggio ragazzi, chi realizza un bel dock made in Italy?!

Backup delle foto di Flickr e un paio di idee…creative!

6 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Flickr, sebbene offra diverse applicazioni per caricare foto sul nostro account, non ne suggerisce nessuna per effettuare il download di massa delle stesse. Ed avendo bisogno di creare un backup delle nostre immagini online, ci siamo messi alla ricerca di qualche tool per riportare in breve tempo sul pc tutte le foto caricate finora.

Per Windows, l’applicazione più gettonata è Flickr Downloadr (pagina del progetto in tedesco, ma l’interfaccia del programma è anche in inglese), un eseguibile che consente di ricercare le immagini per titolo, tag, data di riferimento, nome dei set e così via, scegliere una cartella di destinazione ed effettuare il download delle foto selezionate. Leggero e semplice da utilizzare, necessita tuttavia che le foto siano impostate in modalità pubblica (controllate sul vostro account di Flickr).

download di massa delle foto di FlickrPer Mac svolge la stessa funzione Flickr Backup, applicazione Java Open Source scaricabile da SourceForge.

E una volta scaricate tutte le immagini, provate a crearne un suggestivo wallpaper con DeskLickr! Ma che dico uno…tutti gli sfondi che volete, perchè DeskLickr, in base ad una serie di preferenze impostate dall’utente, “ruba” le immagini più belle di Flickr per decorare lo sfondo del desktop ogni volta che si desidera (oppure ad una distanza di tempo predefinita).

Crea un cubo con le foto di FlickrO ancora: che ne dite di costruire un cubo?! Consentendo a Tabblo l’accesso ai nostri set di fotografie su Flickr, possiamo selezionare cinque immagini che andranno a comporre le facce di un cubo. Il file viene salvato in pdf già pronto per la stampa, poi basta seguire gli indicatori di taglio per ottenere un gadget “artigianale” e divertente!

Screensavers di ultima generazione

19 ottobre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

“Il salvaschermo o screensaver, è un’applicazione per computer che provoca l’oscuramento dello schermo o la comparsa di un’animazione o di una serie di immagini in successione sullo stesso dopo un periodo programmato di inattività del mouse e della tastiera (non dell’elaboratore in sé), impostabile attraverso un timer.” (cfr. Wikipedia)

Persa l’originale funzione di protezione dei monitor CRT, con l’avvento degli schermi LCD lo screensaver ha continuato ad essere uno degli ornamenti per pc più apprezzati dagli utenti, secondo solo ai wallpapers. In effetti, la complessità e bellezza di certe animazioni le rende una piacevole pausa per gli occhi; inoltre, l’integrazione con flussi di dati dalla rete come le foto da Flickr o i FeedRSS permette di far scorrere sul monitor notizie ed immagini fresche, in tempo reale, dalla rete.

Screensaver da Digg LabsI nuovi screensavers lanciati dal laboratorio Digg, ad esempio, sono quattro applicazioni che portano sullo schermo le informazioni veicolate da Digg, variandone la dimensione, il colore o la posizione in relazione alla loror “scalata” di storie su Digg. Arc, BigSpy, Stack e Swarm sono gratuitamente scaricabili per Windows XP e Vista sia per Mac, purchè abbiate Flash 9 installato (via Mashable).

Se volete ancora più links e siti da cui scaricare screensavers davvero originali e sorprendenti, non potete perdere l’elenco stilato da Smashing Magazine che raccoglie alcuni dei salvaschermo più belli della rete (free o anche da acquistare).

Per citarne qualcuno:

POLARCLOCK orologio e calendario che mostra lo scorrere del tempo in colorati cerchi concentrici, disponibile in 28 lingue e con una gran quantità di opzioni personalizzabili, dai font ai colori (Mac/Win).

(continua…)