Articoli recenti

Articoli archiviati nell' Argomento "Programmi"

I lettori segnalano

23 marzo 2009

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Tra le tante segnalazioni arrivate, ecco una selezione delle più interessanti degli ultimi tempi:

Alessandro ci informa della release della versione 0.3 di Gcal, il client J2ME tutto italiano per Google Calendar.
Ancora in fase di sviluppo e con tante funzionalità da aggiungere, Gcal rappresenta una buona soluzione per accedere al proprio account Google Calendar, praticamente da qualsiasi telefonino che supporti la tecnologia J2ME. Tra le nuove funzioni: supporto per il touch screen, salvataggio di eventi su un calendario locale, dimensione dei font, etc…

Tutte le informazioni sul post “ufficiale” relativo all’ultima versione rilasciata.

Valerio segnala il suo ultimo lavoro, My365map, ovvero un portale web costruito sull’interattiva delle mappe di Google che ha lo scopo di raccogliere e catalogare un’ampia serie di attrazioni sul territorio Italiano: monumenti, bellezze naturali, impianti sportivi, spettacoli, musei, siti archeologici e chiese. ecc. Il sito, oltre ad essere un motore di ricerca in loco per le attività inserite, è anche una sorta di wiki che l’utente può arricchire registrandosi ed inserendo informazioni in suo possesso.

C’è anche un feed da sottoscrivere per non perdere tuti gli aggiornamenti.

Vic annuncia invece un’applicazione appena sviluppata per integrare in un certo modo i contatti di Facebook e Gmail: Gupdate.

Questa applicazione copia l’immagine del profilo dei vostri amici nei rispettivi contatti dell’account gmail.
In questo modo la rubrica potrà contenere le stesse immagini (aggiornate) degli amici presenti anche sull’account di Facebook. L’applicazione non memorizza nessuna password di Gmail ma utilizza direttamente le API di Google rilasciate per la gestione dei contatti.

Gupdate dovrebbe funzionare anche con gli account di Google Apps, anche se la nostra prova non è andata a buon fine: la sincronizzazione è avvenuta solo in parte, ma non sappiamo se questo sia dovuto all’alto numero di contatti o ad una qualche incompatibilità di browser. Sicuramente la risoluzione dei bug è solo questione di tempo, quindi aspettiamo aggiornamenti!

Convertire un PDF in un documento di Word

21 gennaio 2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Qualche giorno fa abbiamo visto come effettuare alcune operazioni (eliminare, riorganizzare, unire pagine) con i documenti PDF attraverso un editor online gratuito: ma come estrarre i contenuti di un file PDF per renderli modificabili attraverso Word o Notepad?

Free PDF to DOC converterUna possibilità viene data agli utenti Windows dall’applicazione Free PDF to DOC Converter, un piccolo programma che permette di caricare un file PDF e trasformarli in documento di Word, rendendo dunque il testo, eventuali grafici o immagini completamente selezionabili e modificabili (via Freewaregenius).

Nelle opzioni, è possibile scegliere se convertire tutto il documento o solo alcune pagine, mentre l’opzione Use text-box ci aiuta a mantenere fissa la posizione dei vari elementi, in PDF molto complessi, attraverso l’utilizzo di caselle e contenitori.

In generale, la qualità del file convertito è buona: il documento mantiene piuttosto bene la formattazione originaria, tranne in caso di PDF molto elaborato in cui è possibile che il il file generato si discosti un pò da quello iniziale.

NOTA: per la semplice estrazione di testo da un PDF considerate anche Text Mining Tool.

(continua…)

Aggiungiamo qualche funzione a Google Talk

13 dicembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Google TalkChi naviga con Firefox può disporre di Google Talk direttamente nella toolbar, evitando di scaricare il client di Google oppure di essere loggato in Gmail, grazie all’estensione gTalk Sidebar.
Semplicemente digitando Alt+G oppure cliccando sull’icona dell’estensione si può intrattenere una conversazione con i nostri contatti di gTalk mentre si naviga, buttando l’occhio dalla pagina alla sidebar!

[Scarica gTalk Sidebar]

Dopo aver “spulciato” tutte le funzioni integrate in Google Talk, dalle chiamate VOIP al trasferimento di files tra interlocutori, dall’aggiunta automatica dei contatti email al salvataggio di tutte le conversazione in Gmail (dal menu di Gmail Impostazioni>Chat), si può provare ad aggiungere qualche funzione alternativa a Google Talk grazie ad alcune utility scaricabili via web.

Google Talk PoligamyNel caso in cui abbiamo più account di Google, possiamo usare Google Talk Poligamy (nome emblematico…) per aprire contemporaneamente sessioni multiple di gTalk. Questo è un file .exe che si scarica gratuitamente e si deve copiare nella cartella C:\Programmi\Google\Google Talk
E’ un’applicazione davvero utile, peccato però che funzioni soltanto con le versione 1.0.64 beta di gTalk!

[Scarica Google Talk Poligamy]

(continua…)

E ora scarichiamo gratis anche SnagIt

27 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

SnagIt free for downloadDopo il download gratuito di Camtasia Studio 3, TechSmith ha deciso di far scaricare liberamente un altro utile software, SnagIt, che consente di catturare immagini dal monitor pc ed editarle e gestirle in maniera avanzata con una serie di strumenti integrati nel programma.

La procedura per avere gratis SnagIt è la stessa di Camtasia:
1. scarica la versione demo di SnagIt 7.2.5 dai server di TechSmith (in inglese, tedesco o francese)
2. sul sito di TechSmith inserisci i tuoi dati e invia la richiesta per una chiave di registrazione
3. installa SnagIt e, al momento dell’avvio del programma, clicca il bottone Unlock, inserendo il codice di sblocco che ti è stato inviato sull’email (anche in questo caso è possibile effettuare l’upgrade alla versione successiva con un sovrapprezzo molto basso).

Già a prima vista SnagIt si mostra come un software abbastanza avanzato per la cattura e gestione di immagini a video; l’interfaccia è infatti suddivisa in tre macro-aree:

i profili di SnagIt- Capture è la finestra da cui impostare il tipo di file da registrare (immagine, video, testo, tutte le immagini di un sito, etc), la dimensione dell’area (un’intera finestra, una porzione di schermo, un oggetto specifico, un’area disegnata a mano libera, etc), le caratteristiche di output ad altre opzioni. Il bello di SnagIt è la creazione di un vero e proprio profilo personalizzabile in base all’azione che si desidera compiere: oltre ai profili di default è infatti possibile decidere una serie di parametri da applicare ogni volta che dobbiamo registrare un certo tipo di file/immagine.

(continua…)

Scaricare gratis Camtasia Studio 3

23 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Camtasia Studio 3Per chi non lo sapesse, Camtasia è un ottimo software per la realizzazione di screencast, montaggio video e mini-tutorial -solo per Windows :( , dalla fase di registrazione del monitor fino alla postproduzione e conversione del file.

Arrivato già alla versione 5, un’astuta iniziativa commerciale prevede ora il download gratuito della versione 3 (forse per convincerci poi a fare l’upgrade?!). Ad ogni modo, è sufficiente seguire le istruzioni suggerite da Digital Inspiration, ovvero scaricare la Demo di Camtasia Studio 3.1.3 e poi richiedere una chiave di registrazione da Techsmith in modo tale da convertire la demo in una versione con licenza.

Una volta avviata l’installazione del programma, inserite il codice che vi è stato inviato sull’email ed il gioco è fatto: la prima cosa che ci viene fatta notare è che, a questo punto, possiamo acquistare la versione 5 a sole £ 88 invece che £ 176…

Resta comunque il fatto che, facendo a meno dei recenti aggiornamenti come ad esempio la possibilità di creare video interattivi, l’autozoom, convertire i files per dispositivi mobili (anche iPod) e così via, la versione 3 ci offre comunque tutti gli strumenti per realizzare con facilità video dimostrativi oppure per elaborare filmati preesistenti.

(continua…)

Backup delle foto di Flickr e un paio di idee…creative!

6 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Flickr, sebbene offra diverse applicazioni per caricare foto sul nostro account, non ne suggerisce nessuna per effettuare il download di massa delle stesse. Ed avendo bisogno di creare un backup delle nostre immagini online, ci siamo messi alla ricerca di qualche tool per riportare in breve tempo sul pc tutte le foto caricate finora.

Per Windows, l’applicazione più gettonata è Flickr Downloadr (pagina del progetto in tedesco, ma l’interfaccia del programma è anche in inglese), un eseguibile che consente di ricercare le immagini per titolo, tag, data di riferimento, nome dei set e così via, scegliere una cartella di destinazione ed effettuare il download delle foto selezionate. Leggero e semplice da utilizzare, necessita tuttavia che le foto siano impostate in modalità pubblica (controllate sul vostro account di Flickr).

download di massa delle foto di FlickrPer Mac svolge la stessa funzione Flickr Backup, applicazione Java Open Source scaricabile da SourceForge.

E una volta scaricate tutte le immagini, provate a crearne un suggestivo wallpaper con DeskLickr! Ma che dico uno…tutti gli sfondi che volete, perchè DeskLickr, in base ad una serie di preferenze impostate dall’utente, “ruba” le immagini più belle di Flickr per decorare lo sfondo del desktop ogni volta che si desidera (oppure ad una distanza di tempo predefinita).

Crea un cubo con le foto di FlickrO ancora: che ne dite di costruire un cubo?! Consentendo a Tabblo l’accesso ai nostri set di fotografie su Flickr, possiamo selezionare cinque immagini che andranno a comporre le facce di un cubo. Il file viene salvato in pdf già pronto per la stampa, poi basta seguire gli indicatori di taglio per ottenere un gadget “artigianale” e divertente!

Due utility per liberare spazio sull’hard disk

13 settembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Ogni qual volta Windows mostra la simpatica manina con l’annuncio “spazio su disco insufficiente” bisogna armarsi di calma e pazienza e cominciare a scandagliare l’hard disk del computer in cerca di file e cartelle da rimuovere e/o spostare.

Mentre vi chiedete dove siano andati a finire tutte quei GB liberi che avevate a disposizione, pensate alle tante directories nascoste di Windows o cartelle piene di files temporanei… Allora, è arrivato il momento di fare pulizia?

TreeSize screenshotUn’applicazione che potrebbe facilitarvi questo compito “ingrato” si chiama TreeSize e può essere scaricata in versione gratuita oppure acquistata in edizione Professional, con alcune funzioni aggiuntive. Visto che per il nostro scopo è sufficiente la versione Free, effettuiamo il download del file .exe ed avviamolo.
Cliccando sul pulsante Scan, selezioniamo la/le directories da scansionare e, dopo qualche minuto di attesa, TreeSize ci mostra, con una rappresentazione visiva chiara, la struttura ad albero del nostro hard disk, con cartelle e sottocartelle ordinabili per nome o per dimensione (facendo click su questo pulsantepulsante “ordina per dimensione”).
Il “peso” delle cartelle può essere mostrato in KB, MB o GB, in percentuale o anche in base al numero di files contenuti: in più, il report ottenuto può anche essere stampato.

Altra utility da non sottovalutare è RED – Remove Empty Directories – che, appunto, serve a

(continua…)

Domande su AdWords? Chiedilo allo specialista via chat

12 settembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Qualora aveste bisogno di ricevere informazioni, curiosità o risposte immediate a domande e dubbi sulle vostre campagne pubblicitarie online, sappiate che Google Adwords ha appena messo a disposizione dei publishers un servizio gratuito di live chat.

Questa nuova funzione è disponibile in lingua inglese e, stando alle informazioni raccolte da Philipp Lenssen, gli specialisti sono reperibili in questi orari (USA):

Lun/Giov  7:00 – 19:00
Ven  7:00 – 18:00

la finestra di chat con il supporto di AdWordsNonostante il fuso orario, tuttavia, una gentilissima Kavita (vedi screenshot) ci ha risposto giusto pochi minuti fa, informandoci che il servizio di chat in Italiano probabilmente non è ancora attivo, ma che si sarebbe informata e ci avrebbe presto inviato un’email per darcene conferma o meno.

La chat browser based utilizza un indirizzo di connessione cifrata e, al termine della “chiacchierata” possiamo stamparne la trascrizione cliccando su un apposito link!

Considerata l’utilità del servizio, non sarebbe male avere questo tipo di supporto in tempo reale anche per gli altri strumenti (Documenti, Gmail, Analytics…): tuttavia -concordiamo con Lenssen- il fatto che AdWords in primis abbia implementato la nuova funzione la dice lunga sulle priorità di Google…