Articoli recenti

Google round-up: 10 novità che (forse) avete perso

31 agosto 2011

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 2 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

1. Riquadro anteprima in Gmail: dai Labs si può abilitare, accanto all’elenco dei messaggi nell’Inbox, un riquadro di anteprima delle email, per rendere più rapida lettura e gestione della posta in arrivo

2. Chiamate da Gmail in oltre 38 lingue, con tariffe bassissime per oltre 150 destinazioni

3. Google compra Motorola

4. Il pulsante +1 aggiunge la funzione di condivisione dei contenuti con le proprie cerchie di Google+

5. Google testa la ricerca vocale delle località in Google Maps (funzione supportata solo per utenti Chrome in USA)

6. Sempre in Google Maps è stato aggiunto un livello relativo alle previsioni meteo (USA only)

7. Google Calendar mette in dissolvenza gli eventi passati e quelli ricorrenti, facilitando la gestione delle attività in programma a colpo d’occhio

8. Gmail aggiunge templates per i nostri contatti, con campi differenziati nel caso siano standard o business

9. Google Docs testa una nuova interfaccia, coordinata alle recenti novità introdotte con le GUI dei servizi Google (potete testarla da qui) e aggiunge l’upload di file fino a 10 GB

10. Anche Google Books introduce una nuova interfaccia, con risultati un po’ deludenti per la fruizione dei contenuti…

Condividere files dalla chat di Google

30 marzo 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Trasferimento file in chat

Trasferimento file in chat

Una delle poche caratteristiche che sono disponibili nel client desktop di Google Talk, ma non nel gadget web-based, è la condivisione di file. A quanto pare, questa funzione mancante è finalmente disponibile in iGoogle e Orkut, ma non ancora nella chat di Gmail.

Tra le Azioni che ci vengono proposte nella finestra di dialogo, ha appena fatto la sua comparsa il tasto “Invia un file…” che consente di caricare foto, documenti e altro dal nostro computer e trasferirle istantaneamente al nostro interlocutore via chat.
Questa nuova funzione è interoperabile anche con Google Talk, in modo che si possano condividere files direttamente dalla versione online al client desktop. La massima dimensione consentita è di 100 MB; è anche possibile inviare più file contemporaneamente, ma non è possibile selezionare più file dalla stessa finestra di selezione file.

E alla fine arriva Buzz

10 febbraio 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Le aspettative di cui parlavamo ieri riguardo una nuova feature “social” di Gmail non sono state sicuramente deluse: la notizia del giorno è la release di Google Buzz, presto integrata direttamente nell’interfaccia di Gmail.

Post, video e foto hanno fatto il giro della rete, quindi ci limitiamo a darvi qualche indicazione di massima sulla nuova app, in attesa di poterla testare direttamente da gMail.

1. Buzz è essenzialmente uno strumento molto simile a Friendfeed, che consente di condividere notizie, messaggi, foto e video senza abbandonare la casella di posta, ovvero da un tab dedicato in Gmail
(continua…)

Nuove opzioni di condivisione in Google Maps

29 settembre 2009

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Non so quanti l’abbiano notato, ma da qualche giorno, cercando una località sulle mappe di Google, nel box delle informazioni è stato aggiunto un link INVIA che permette agli utenti di:

Condivisione di località via G Maps

Condivisione di località via G Maps

1. segnalare via email il link a tutti i risultati di ricerca o ad uno solo dei risultati selezionabile da un menù a tendina, con tanto di messaggio personalizzato;

2. inviare il link via SMS

3. inviare le coordinate della località ad alcuni dispositivi di navigazione e sistemi GPS:
BMW assist
Citroen
Mercedes

Clarion
Garmin
Insignia, Mio/Navman
NAVIGON
Pioneer
Tom Tom

La cosa curiosa è che un test fatto due giorni fa ci ha consentito di inviare un SMS ad un normalissimo numero Wind, mentre ora sembra non essere disponibile nessun operatore di telefonia mobile al di fuori degli USA! In pratica, tranne l’invio tramite email, attualmente non possiamo usufruire delle altre tipologie di condivisione.

Altra novità è la release delle Place Pages per le località in Google Maps, cioè vere e proprie schede dettagliate, dotate di friendly URL, che organizzano vari tipi di contenuti rilevanti per un certo luogo: oltre a descrizione, recensioni, foto e video (inseribili già tramite LBC) le Pagine possono contenere anche anteprime Street View, informazioni sul traffico, mappe e links correlati.

Ultime su Google Docs

19 settembre 2009

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

I documenti di Google sono, dopo Gmail, uno dei tool di big G che utiliziamo con più frequenza, soprattutto per la possibilità di collaborare simultaneamente a più mani alla stesura di un doc (sebbene con tutti i limiti che ancora esistono).

Tre le più recenti novità introdotte segnaliamo:

1. un editor per inserire equazioni, o meglio lo stesso editor LaTex già presente in Knol. Per utilizzare questa funzione scegliere dal menu Inserisci > Equazione.

2. traduzione automatica in ben 42 lingue. Dal menu Strumenti > Traduci possiamo scegliere la lingua di destinazione nella quale vogliamo che Google traduca il nostro documento. Dopo che Google traduce il documento, possiamo scegliere se sostituire il fileo riginale con quello tradotto oppure tenere la copia separata: il layout e la formattazione vengono rispettate e mantenute.

Ovviamente traduzione non significa interpretazione del testo, dunque non il file tradotto non è certamente esente da errori, tuttavia ci offre una buona base per lavorare e condividere documenti in altre lingue.

3. Nuove opzioni di condivisione anche per i PDF, che, una volta aperti in Google Docs, ora possono essere condivisi pubblicamente, anche senza richiedere il login di chi deve visualizzare il file.

4. Miglioramenti anche per i questionari, con l’aggiunta di nuovi modelli di domande “a griglia” e l’integrazione di ulteriori grafici per visualizzare le statistiche di riepilogo dei risultati ottenuti.

Un piccolo trock non ufficiale scoperto via GOS: Google Docs offre la possibilità di futilizzare il visualizzatore di documenti anche per PDF e PPT caricati online (non necessariamente caricati su Google Docs!).

Utilizzate questo codice:
codice embed
e sostituite l’URL in grassetto con l’indirizzo del documento PDF o PPT da visualizzare!

Aggiungere e pubblicare note in Google Reader

6 maggio 2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Un po’ per esigenze di lavoro, un po’ perchè -si sa- dopo un BarCamp non si può fare a meno di allargare la cerchia dei propri feeds, al ritorno da Matera il mio feedReader è decisamente ingrassato!

Aggiungi una nota in Google ReaderE saltando da un post all’altro, ecco che mi capita sotto gli occhi una nuova funzione di Google Reader, ovvero le Note (se non la trovate attivata nel vostro account provate a fare logout/login), elencate proprio sotto gli items condivisi.

E sì, perchè questa nuova opzione consente di aggiungere annotazioni personali che vengono pubblicate nella vostra pagina personale di materiale pubblico e, dundue, condiviso e sottoscrivibile via feed.

share-unshareLe note possono essere pubblicate da sole (come un vero e proprio post, per intenderci) oppure aggiunte ad un articolo che state leggendo e che volete condividere (cliccando il bottoncino Condividi con nota), magari aggiungendo una vostra opinione personale sull’argomento. Anche il titolo ed il contenuto del post possono essere modificati prima di essere condivisi*.

(continua…)