Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70
Etichette-colorate | Googlisti.com
Articoli recenti

Gmail introduce le “famiglie” di etichette

9 aprile 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Nested labels in Gmail

Nested labels in Gmail

Chi usa Gmail apprezzerà sicuramente l’archiviazione della posta tramite etichette, decisamente più flessibili delle cartelle perché ci permettono di categorizzare (e ritrovare) la stessa e-mail in modi diversi. Una caratteristica molto richiesta per le etichette, però, viene dal mondo di cartelle: la capacità di organizzare gerarchicamente le etichette.

Da oggi in Gmail Labs si può attivare l’opzione “Nested Labels” (etichette nidificate) che consente di utilizzare lo slash (/) per creare delle sotto-etichette da una label “madre”.

Es. voglio creare una gerarchia semplice dall’etichetta Lavoro e al suo interno due etichette nidificate “preventivi” e “clienti”:

Lavoro
Lavoro/preventivi
Lavoro/clienti

Con questo metodo si possono creare gerarchie complesse di etichette e si può espandere o comprimere le etichette per risparmiare spazio nel menù laterale (Google fa presente che questa opzione non funziona molto bene con il “Nascondi etichette lette”).

Anteprima della posta

Anteprima della posta

Un’altra caratteristica molto richiesta è la possibilità di visualizzare un’anteprima dei messaggi per avere un assaggio di ciò che contengono e magari prendere provvedimenti immediati senza aprirli.

Questo è esattamente ciò che fa “Message Sneak Peek“: dopo averlo attivato, cliccando col tasto destro del mouse sulla riga di un messaggio di posta di posta, possiamo vedere un riquadro di anteprima con il messaggio in esso contenuto e alcune azioni da compiere (Archivia, Cancella, Segna come già letto, Leggi il messaggio intero).

Per chi ama le scorciatoie da tastiera:
h per aprire il riquadro di anteprima
jk per passare alle anteprime successive o precendenti
Esc per cancellare il messaggio che si sta leggendo in anteprima

Immagini, etichette personalizzate ed altre novità in Gmail

14 aprile 2009

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Le più recenti new entries dei Labs di Gmail hanno portato due novità interessanti nella posta di Google:

1. fuso orario del mittente, utile per rendersi conto dell’orario di invio/ricezione delle email soprattutto quando si hanno interlocutori internazionali;

2. inserimento di immagini nel corpo del messaggio che, a differenza dei normali allegati, non vengono aggiunte in fondo al messaggio di posta, ma integrate direttamente nel punto desiderato del testo e sono selezionabili sia dal computer del mittente sia da un indirizzo web.

Crea documento

Crea documento

Questa nuova funzione è particolarmente comoda se utilizzata insieme a “Crea un documento“, che utilizziamo spesso per convertire in un documento Google un messaggio/conversazione email (anche premendo “g” e poi “w”, con le scorciatoie da tastiera attivate).

Un altro suggerimento per l’archiviazione ed organizzazione dei messaggi di posta tramite label viene da Lifehacker, che ha recentemente proposto un “trucco” così semplice ed ingegnoso che viene da chiedersi come mai nessun altro ci abbia pensato prima…

Caratteri unicode in label

Caratteri unicode in label

Mai pensato di utilizzare i caratteri Unicode per differenziare e rendere uniche le colorate etichette di Gmail? Wikipedia offre una lunga collezione di caratteri e simboli da scegliere.

Ad esempio, per aggiungere una stellina alla mia etichetta:
-nella lista di Wikipedia faccio copia/incolla sul simbolo scelto;
- in Gmail scelgo l’etichetta da personalizzare e clicco su Rinomina etichetta;
- incollo il simbolo selezionato, salvo ed il gioco è fatto!

Gmail semplifica l’utilizzo delle labels

4 febbraio 2009

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Chi si appresta ad utilizzare Gmail per la prima volta, nonostante l’estrema chiarezza dell’interfaccia e le numerose funzioni, spesso si trova spiazzato dall’assenza di un elemento decisamente familiare come le cartelle. Gmail non prevede infatti l’archiviazione dei messaggi in Folders, ma ci consente di gestire la posta attraverso le Label (etichette).

Il nuovo menu di Gmail

Il nuovo menu di Gmail

L’ultimo miglioramento introdotto sembra pensato proprio per renderne ancora più semplice l’utilizzo: Gmail sta abilitando su tutti gli account alcune modifiche al menù dove, accanto alla voce “Altre azioni” troviamo due nuovi pulsanti con selezione a tendina:

Shortcuts

Shortcuts

Sposta in (move to): dopo aver selezionato un messaggio, o mentre ci troviamo nel corpo dell’email stessa, ci permette di spostare il messaggio nell’etichetta selezionata, quasi come fosse una cartella. La funzione di autocompletamento velocizza la scelta dell’etichetta.
Scorciatoia da tastiera: v

Etichette (labels): dal menù a tendina possiamo selezionare una o più etichette per catalogare ed archiviare un messaggio di posta.
Scorciatoia da tastiera: l

La differenza tra queste due azioni è semplicemente che Sposta in applica l’etichetta selezionata dall’elenco rimuovendo tutte le altre, compresa Posta in arrivo (Inbox), mentre Etichette ci fa aggiungere quante etichette vogliamo senza ricorrere al menù “Altre azioni”.

(immagine via Gmail Blog)

P.S. Per chi ancora non si arrende alla posta senza cartelle, c’è sempre il caro vecchio plugin di Greasemonkey Folders4Gmail!

Gmail Labs, secondo atto

10 settembre 2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Da qualche tempo il team di Gmail ha aggiunto alle schede delle impostazioni una sezione Labs, in cui vengono man mano rilasciate funzioni integrative ancora in fase sperimentale.
L’utente può scegliere se e quali modifiche attivare, testando il servizio e inviando un feedback su di esso.

L’ennesima tranche di esperimenti in Gmail è rivolta interamente alla gestione delle etichette (label) che in effetti, vista la mancanza di cartelle per archiviare i messaggi, sono gli elementi più importanti che ci permettono di smistare la posta in entrata/uscita in maniera efficiente ed organizzata.

Palette per label personalizzata

Palette per label personalizzata

Tre novità, dunque:

1. Colori delle etichette personalizzati: invece di selezionare uno dei colori disponibili per l’etichetta, clicchiamo sul menù a discesa “Add custom color” per accedere ad una palette con maggiori tonalità di colori per combinazioni diverse.

selettore di label

selettore di label

2. Combinazioni da tastiera: dobbiamo filtrare i messaggi per label? Sulla tastiera digitiamo G e poi I per visualizzare a schermo un selettore di etichette popup. Digitando la prima lettera della label che stiamo cercando, automaticamente i messaggi di posta vengono filtrati e mostrati in base all’etichetta selezionata. Possiamo muoverci tra le label con i tasti di direzione e cliccare Enter per effettuare la scelta dell’etichetta.

3. Drag and drop: l’attivazione di questa funzione abilita il trascinamento del box delle etichette e dei contatti nel’eventualità volessimo scambiarne la posizione nella barra laterale.

Abilita/disabilita funzioni

Abilita/disabilita funzioni

Per attivare/disattivare queste funzioni basta selezionare Enable/Disable dal pannello di gestione Labs nelle Impostazioni.

Per disattivare totalmente l’area “sperimentale” invece, è sufficiente andare a questo indirizzo https://mail.google.com/mail/?labs=0 e Labs sarà temporaneamente disabilitato.

Gmail da’ colore alle etichette

4 dicembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

etichette colorate in GmailL’ultima tra le funzioni aggiunte nelle ultime due settimane alla posta elettronica di Google è una novità di cui no faremo più a meno: le etichette colorate!

Fin’ora era possibile differenziare le etichette che usiamo per catalogare i nostri messaggi di posta solo testualmente o, al massimo, installando in Firefox uno script di Greasemonkey che si chiama, appunto, Gmail Label Colors.

Ma ora questa caratteristica è stata implementata per tutti nella nuova versione di Gmail, attualmente disponibile per Internet Explorer 7 e Firefox 2: in pratica nel box contenente tutte le etichette che abbiamo creato, abbiamo a disposizione una palette di colori da abbinare ad ogni label, così da rendere migliore il filtraggio della posta, anche solo a colpo d’occhio!

Dal blog ufficiale spunta anche la notizia di una futura integrazione di cartelle…

*P.S. We actually kinda like folders. In fact, we’re doing some work to add some folder-y-ish functionality. Stay tuned.

Restate sintonizzati! :)