Articoli recenti

Stai finendo lo spazio su Gmail? Prova ad alleggerire l’inbox!

14 ottobre 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 3 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Ti sei accorto di aver raggiunto i fatidici 7 GB del tuo account Gmail o quasi? Find Big mail può darti una mano, categorizzando la posta in base alle dimensioni e generando un report basato sull’analisi della tua inbox.

Find Big Mail è un’applicazione gratuita scovata grazie a TNW, che richiede tre semplici passi per scandagliare la nostra casella di posta Gmail e individuare i messaggi più pesanti che potrebbero essere rimossi per recuperare spazio. Ecco come funziona:

1. Inserisci il tuo indirizzo e-mail.
Nota: se non hai già effettuato il login nel tuo account Google, ti verrà chiesto di approvare accesso alla webmail da parte dell’applicazione; non ti verrà richiesta la password, e inoltre potrai revocare l’accesso ai tuoi dati in qualsiasi momento.

2. Conferma l’accesso al tuo account per Find Big Mail.

3. Lascia che Find Big Mail completi la sua analisi (il sito afferma che possono servire da 5 e 60 minuti per ricevere le statistiche per la posta in arrivo, a me ne sono bastati 10).
Una volta che l’analisi viene completata, riceviamo una mail con un report e grafici a torte relativamente alla “taglia” dei nostri messaggi e inoltre ci vengono automaticamente create delle nuove etichette nella sidebar di Gmail per filtrare (ed eventualmente rimuovere) le nostre email grandi, molto grandi e quelle esageratamente grandi.

Find Big Mail non sarà forse divertente come The Email Game per ripulire la casella di posta, ma questo non toglie la sua utilità, anzi è un’app davvero efficace per identificare e-mail di grandi dimensioni e alleggerire l’inbox, guadagnando più spazio di archiviazione.

Overload di email? Arriva Priority Inbox!

31 agosto 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 3 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Ultimamente il team di Gmail ha lavorato allo sviluppo di una funzione che ci consenta di gestire meglio la posta in ingresso, differenziando i messaggi in base ad un ordine di priorità.

Da oggi sta entrando nelle nostre caselle di posta Priority Inbox (beta), un sistema automatico che va oltre il semplice filtro antispam. Perchè la verità è che l’overload di email che affolla la nostra posta non è dovuto solo ai messaggi indesiderati, ma anche a quella che viene chiamata “bacn” (notifiche a cui siamo iscritti, come le newsletter, che presumibilmente vogliamo leggere, ma non immediatamente – via wikipedia).

Il compito di Priority Inbox sarà quello di dividere la posta in arrivo in tre sezioni: Importanti e non letti, Speciali e Tutto il resto.

All’arrivo dei messaggi, Gmail automaticamente segnala alcuni di loro come importanti; il flag di priorità viene assegnato, ad esempio, ai contatti con cui scambiamo email più frequentemente, o alle mail cui di solito rispondiamo immediatamente. Per una migliore categorizzazione, si potrà anche inserire manualmente alcuni tipi di email nel filtro di priorità o impostare dei filtri per segnalare sempre un certo tipo di email come importanti, “aiutando” Gmail a categorizzare la posta in modo sempre più accurato.

Pare che Priority Inbox sarà rilasciato a tutti gli utenti, anche quelli di Google Apps, entro la prossima settimana, con un nuovo tab nelle Impostazioni: siamo proprio curiosi di vedere se questo nuovo “assistente personale” automatico ci aiuterà davvero ad affrontare il solito overload di posta in arrivo.

Gmail e Facebook cambiano look

11 agosto 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 3 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Novità interfaccia Gmail

Novità interfaccia Gmail

Piccole ma significative novità nell’interfaccia di Gmail, per ottimizzare l’esperienza utente sia nella gestione dei messaggi di posta che dei contatti.

Per quanto riguarda Gmail ecco cosa salta all’occhio:
- il logo è stato ridimensionato
- Componi messaggio è diventato un vero e proprio bottone
- i links alla posta, ai contatti e ai task sono raggruppati in alto a sinistra, in un pannello richiudibile
- le opzioni che consentono di selezionare tutti i messaggi, preferiti o messaggi non letti sono disponibili in un menu a discesa
- c’è una piccola intestazione che mette il primo messaggio dell’Inbox circa 16 pixel più in alto sullo schermo rispetto all’interfaccia precedente

Il restyling dei Contatti invece comprende:
- funzionamento più simile a Gmail, incluse le scorciatoie da tastiera
- ordinamento per cognome
- etichette personalizzate per i numeri di telefono e altri campi (es. è possibile assegnare un numero di telefono come “Vacanze a casa.”). Attenzione, ActiveSync per iPhone e Blackberry Sync non supporta ancora le etichette personalizzate!
- undo (annulla) per annullare immediatamente le modifiche recenti

(continua…)

Drag and drop per salvare gli allegati in Gmail

4 agosto 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 3 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Dopo aver introdotto la possibilità di aggiungere allegati ad un messaggio di posta tramite trascinamento, Gmail ora include il drag and drop anche per scaricare i file dalle email.

drag drop allegato gmail

drag drop allegato gmail

In pratica se abbiamo un’email con allegato basta muovere il mouse sopra l’icona o il link “Download” per leggere un tooltip che ci invita a fare click per vedere o trascinare il file sul desktop per salvarlo in locale. Per file di grandi dimensioni (Gmail consente di allegare fino a 20 MB per messagio di posta) viene mostrata una finestra di avanzamento del download.

La funzione è davvero semplice come sembra. L’unico avvertimento è che, almeno per ora, il salvataggio di file tramite drag and drop è disponibile solo in Google Chrome! :(

Novità della settimana

12 luglio 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 3 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

FIRMA HTML IN GMAIL

firma html in Gmail

firma html in Gmail

Addio estensioni di Firefox, script di Greasemonkey e altri plugin: Gmail finalmente abilita la configurazione di una firma personalizzata in calce all’email.

Dalle Impostazioni Generali abbiamo la possibilità di creare una firma personalizzata scegliendo font, colori, immagini e link ed associarla ad ogni indirizzo di posta associato al nostro account. Se abbiamo più indirizzi associati al nostro account Gmail, possiamo infatti selezionarne uno alla volta dal menù dropdown ed aggiungere una firma personalizzata, diversa per ogni indirizzo da cui inviamo messaggi di posta.

URL BREVI PER GOOGLE MAPS

I link alle mappe di Google sono da sempre esageratamente lunghi e, dopo l’avvento di tools di microblogging come Twitter, decisamente poco adatti ad essere condivisi. Nei Labs di Google Maps è arrivato un servizio di accorciamento URL nativo, che abilita questa funzione in maniera automatica ogni volta che facciamo click su Link per condividere una mappa o indirizzo.

Come ti invito all’evento direttamente da Gmail

16 aprile 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Inviaare invito via gmail

Inviaare invito via gmail

Gmail ha introdotto un’integrazione ancora più efficace con Google Calendar: quando andiamo a comporre un nuovo messaggio, accanto al link di inserimento allegati troviamo una nuova opzione per l’invio di inviti.

Al clic su “Inserisci invito“, Gmail apre una finestra di dialogo con un’interfaccia che ci consente di creare un nuovo evento del calendario, scegliere data e ora, inserire location e descrizione e scegliere un calendario per l’evento.
La cosa intelligente è che, se i destinatari sono nostri contatti di Google, Gmail ci permette a verificare la loro disponibilità abilitandoci alla visualizzazione delle attività programmate (purché abbiamo il permesso di accedere ai calendari condivisi o pubblici).

aggiungi l'evento al calendario

aggiungi l'evento al calendario

Dopo aver inserito tutti i dettagli, l’evento viene integrato automaticamente nel corpo dell’email e-mail, avendo ancora la possibilità di modificarne i dettagli o rimuoverlo.

Chi riceve il messaggio di posta si trova l’invito e un link diretto per aggiungere l’evento al proprio calendario. Comodo, no? ;)

Come rimpiazzare la pubblicità in Gmail con info utili sui nostri contatti

26 marzo 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Rapportive screenschot

Rapportive screenschot

C’è tutta una serie di plugin utili a bloccare i messaggi di pubblicità delle pagine web, ma è la prima volta che ne troviamo uno per sostituire gli annunci contestuali presenti nella casella di posta personale gmail.

Una piccola startup di Cambridge ha ideato Rapportive, una estensione per Firefox e Chrome che, al posto degli annunci che normalmente si vedono nella barra laterale destra di Gmail, mostra il profilo della persona con cui ci si sta scambiando la mail. Il “mini-report” viene generato automaticamente dalla ricerca dell’indirizzo email dell’interlocutore su svariate fonti online e include un elenco di informazioni utili quali foto, dati anagrafici e links sui social media, tra cui la visualizzazione diei tweets più recenti.

Dopo aver installato l’estensione, non c’è bisogno di dare a Rapportive le credenziali di Gmail, ma è sufficiente il login tramite OpenID; il servizio quindi non ha accesso alla nostra password di Gmail, ma al contenuto della nostra casella di posta – conditio sine qua non per effettuare ricerche online contestuali ai destinatari delle email.

Date un’occhiata a Rapportive se siete alla ricerca di un modo intelligente per ottenere più informazioni sulle persone con cui vi scambiate messaggi di posta, con l’effetto collaterale di bloccare gli annunci in Gmail.

E alla fine arriva Buzz

10 febbraio 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Le aspettative di cui parlavamo ieri riguardo una nuova feature “social” di Gmail non sono state sicuramente deluse: la notizia del giorno è la release di Google Buzz, presto integrata direttamente nell’interfaccia di Gmail.

Post, video e foto hanno fatto il giro della rete, quindi ci limitiamo a darvi qualche indicazione di massima sulla nuova app, in attesa di poterla testare direttamente da gMail.

1. Buzz è essenzialmente uno strumento molto simile a Friendfeed, che consente di condividere notizie, messaggi, foto e video senza abbandonare la casella di posta, ovvero da un tab dedicato in Gmail
(continua…)