Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70
Maps | Googlisti.com - Part 3
Articoli recenti

Google lancia My Maps

5 aprile 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Appena sfornato un nuovissimo servizio da “casa” Google: My Maps (Le mie mappe) è una grande svolta nell’approccio degli utenti alle mappe, o meglio, a noi sembra proprio l’idea che mancava per rendere anche le mappe uno strumento sociale.

La nuova funzione attivata è infatti una scheda personale sul sito Google Maps, che consente agli utenti di:

1. creare una mappa (o anche un percorso) personale

2. segnalare località e destinazioni con i segnaposti

3. aggiungere ad ogni luogo descrizioni (in formato Rich Text o HTML), immagini da risorse online (non è possibile caricarle da computer) e perfino video da YouTube o Google Video

4. disegnare sulla mappa linee e forme poligonali per creare veri e propri itinerari di viaggio

5. salvare la mappa e scegliere di tenerla privata o pubblicarla sul web: ogni mappa pubblica può essere facilmente cercata da tutti gli utenti

6. esportare la mappa in formato KML (visibile in Google Earth)

Cosa si può volere ancora? Magari un pulsantino che permetta ad un gruppo di utenti di collaborare insieme per la creazione e gestione di un’unica mappa?! Staremo a vedere…

Guida a Google My Maps | Mappa del Googleplex (via Google Operating System)

UPDATE

L’uscita di Google My Maps ha suscitato un incremento esponenziale di mashups per le mappe di Google. A raccogliere tutte le novità ci pensa Ongopongo, una sorta di Digg per condividere, votare e commentare le mashups migliori!

via Google Maps Mania 

Promuovi gratis il tuo business su Google Maps

9 marzo 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Restando in tema di Google Maps, forse non tutti sanno che è possibile farsi pubblicità tramite le note cartine geografiche interattive in maniera assolutamente gratuita (per il momento).
Il Business Center di Google Maps ci consente infatti di aggiungere una qualsiasi nuova attività commerciale all’elenco già presente: come sappiamo, Google visualizza di default le attività e gli indirizzi presenti su Pagine Gialle, ma iscrivendoci al Google Business Center possiamo entrare in possesso della possibilità di gestire Immagini su Google Mapstutte le informazioni relative al nostro business, modificare ed aggiornare i dati e, da oggi, aggiungere alla descrizione anche ben 10 immagini (via GoogleBlog).

Come fare? Ve lo spieghiamo subito:

1. Andiamo sul Business Center di Google Maps
2. Effettuiamo l’accesso con il nostro account di Google oppure, se non ne avete uno, potete crearlo completando questo modulo online
3. Nella schermata principale, clicchiamo Aggiungi nuova attività
4. Compiliamo tutti i campi che saranno visualizzati con i dati relativi all’attività commerciale da inserire
5. Al termine del form, inseriamo il nome della persona da contattare: Google infatti vi manderà una le istruzioni per Lettera dal Google Business Centerattivare la propria scheda attività all’indirizzo che avete inserito.
Nel giro di una decina di giorni riceverete una cartolina postale (come quella nella foto) contenente un codice PIN che dovrete inserire nella pagina principale della scheda attività per far sì che essa venga inclusa nelle mappe di Google
6. Dalla schermata principale, possiamo anche effettuare diverse azioni:

(continua…)

Extra zoom sulle mappe di Google

8 marzo 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Philip Lenssen ha pubblicato un mini tutorial su come ottenere uno zoom più elevato e dettagliato nelle mappe di Google:

1. andiamo su Google Maps ed inseriamo il nome di una località da ricercare (modalità Satellite)
2. ingrandiamo la mappa fino al punto di maggior zoom
3. clicchiamo Collegamento a questa pagina
4. nell’indirizzo che compare nella barra degli URL andiamo a sostituire al parametro z un valore più alto, tipo 20, 21, 22, 23 (molto raro)
5. aspettiamo e dovremmo poter vedere la stessa mappa ad un zoom più elevato, fino quasi ad immortalare i dettagli (guardate la foto a questo URL, non è impressionante?)

Sembrerebbe quasi che ci sia da temere per la nostra privacy, ma provato con qualche grande città italiana, questo trick non ci ha dato risultati…che peccato!

Se riuscite ad ottenere qualche ingrandimento interessante, teneteci al corrente!

Google rassegna news 03.03.07

3 marzo 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Come al solito, l’azienda Google continua a sfornare nuovi servizi e collaborazioni in rete e non. Ecco una breve rassegna delle novità più interessanti, letture piacevoli per un pigro weekend!

Google Maps ha aggiunto informazioni sul traffico in tempo reale (USA only)

Tra i nuovi Gadget, pare che Google stia testando un nuovo formato interattivo di AdSense, ossia video pubblicitari in streaming da YouTube visibili in player Flash di dimensioni 300×250 px.
Questo, come molti altri gadget, è fornito da LabPixies, azienda specializzata nella realizzazione di gadget web ed i primi spot sono proprio i teatrini Gmail di cui abbiamo parlato qualche giorno fa: il player contiene infatti, oltre al tab per il filmato, un altro tab di Secret Tips, quattro piccoli suggerimenti per promuovere ancora GMail.

La Homepage personalizzata si arricchisce di informazioni aggiuntive: commenti sui gadget, un bottone di modifica per ogni gadget, la possibilità di disabilitare l’avvertimento di Google ogni volta che si seleziona un gadget non realizzato dalla casa madre.
(continua…)

Maps-mania

22 gennaio 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Sono ormai tantissimi i siti che utilizzano le API di Google per generare mappe personalizzate.
Vi segnaliamo alcune tra le idee più curiose in circolazione:

- Videomap è un sito tutto italiano, dove possiamo trovare video dei luoghi e delle tradizioni nostrane su mappa Google, cercabili attraverso un motore interno al sito. Nella sezione webtv moltissimi video di località italiane, eventi folkloristici e filmati amatoriali; inoltre si possono scaricare i kmz dei video per Google earth e Google map, e contribuire ad ampliare il database con l’inserimento di video propri!
Ringraziamo per la segnalazione!

- BibleMap consente di accedere alle Sacre Scritture in modo decisamente anticonvenzionale: selezioniamo un Libro del Vecchio o Nuovo Testamento ed il capitolo di nostro interesse e, nella finestra laterale, sarà generato il corrispondente brano (in inglese) con le varie località in evidenza. Cliccando su ciascuna di esse, sarà visualizzata la relativa mappa geografica con descrizioni aggiuntive sui luoghi sacri.
Senza dubbio un’idea interessante per l’insegnamento della religione!
[via Webadictos]

- FormulaUno 2007, ovvero la mappa mondiale delle località dove corre quest’anno la Formula Uno: ad ogni località è associata anche la corrispondente data di svolgimento della corsa.

- Global Incident Map localizza nientemeno che le località in cui si sono verificati o si potrebbero manifestare atti terroristici. (continua…)

Curiosità di Natale

21 dicembre 2006

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Google_maps.gifMentre Google procede nel miglioramento continuo dei servizi web, riferendoci in questo caso alle mappe, cui è stata aggiunta la possibilità di ricercare destinazioni multiple partendo da una stessa località di inizio (vedi foto), aumenta a vista d’occhio il numero di siti curiosi che utilizzano le mappe di Google per scopi…diversi.
luci.jpgUna delle mashup più curiose che abbiamo trovato è Christmas Map Wonderland, sito realizzato nientemeno che da un negozio di articoli natalizi, dove possiamo vedere localizzate sulla mappa degli USA le immagini di quelle bellissime case “rivestite” di lucine natalizie, che tante volte abbiamo visto in TV. Altre immagini possiamo trovarle anche su Holiday Lights: questa simpatica tradizione americana dà origine a decorazioni a dir poco sorprendenti!

Contagiati anche noi dalla febbre del Natale, segnaliamo anche i nuovi gadget rilasciati da Google Desktop per le festività: dall’albero virtuale da decorare a piacere come nella realtà, fino al conto alla rovescia per il nuovo anno!

via Google Maps Mania

Links per gioco…

5 settembre 2006

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

tagman Chi non ha mai sfidato i propri compagni di banco al gioco dell’impiccato alzi la mano! La versione attuale, o se volete 2.0, ha trasformato la vittima in TagMan, ovvero la vittoria o meno si gioca sul riuscire ad indovinare un…tag! Disponibili le versioni Flickr, Squidoo, Del.iciou.us, Technorati, in caso di vittoria avrete la possibilità di continuare a giocare o visitare i links collegati al tag stesso!

netdisaster Se c’è un sito che proprio non vi va a genio, oltre ad evitarne accuratamente la navigazione, potreste sempre …bombardarlo!
Come? Netdisaster vi da la possibilità di far fuori (in maniera assolutamente virtuale, è chiaro!) un intero sito web, scegliendo tra diversi tipi di distruzione: dal classico lancio di uova, ai pomodori o al caffè versato, fino alla…pupù del cane! Fateci mangiare da larve e vermi, pungere dalle api o calpestare dai dinosauri! Oppure potreste simulare la caduta di meteoriti o ancora ricorrere alle armi: nel vostro arsenale ci sono pistole, missili, una motosega e, se ancora non siete soddisfatti, potete addirittura chiedere rinforzi ai…marziani!
dailycolorscheme
Daily Color Scheme (Beta) propone un archivio di combinazioni di colori usati in siti molto noti, che possono essere liberamente scaricate in vari formati ed importate nei più noti programmi di grafica (Photoshop, Illustrator, etc…).
[via etc.]
(continua…)

Guida al Geotagging

3 settembre 2006

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

L’inserimento del Geotagging anche da parte di Flickr tra le opzioni di editing delle foto archiviate, ovvero la possibilità di visualizzare suddette foto in una mappa virtuale interattiva, ha creato un’impennata di interesse attorno a questa nuova, piacevole tendenza alla localizzazione geografica di qualsiasi cosa!
upload_flickrIncuriositi dallo screencast, abbiamo provato anche noi a geotaggare alcune nostre foto e dobbiamo ammettere che l’integrazione in Flickr di questa funzionalità è ben riuscita ed il procedimento risulta davvero semplice:
1. nella pagina del nostro account di Flickr clicchiamo sulla sezione Organize, scegliando poi tra tutte le foto, recenti o set;
2. trasciniamo le foto nella sezione centrale della pagina e scegliamo quale operazione effettuare: modificare le immagini, aggiungere data, tags, permessi (chi potrà visualizzare la foto?) ed infine inserirle nella mappa;
3. trascinare le foto nella location desiderata, avendo l’opportunità di modificare ulteriormente tags, numero di immagini visulizzate, etc.. sulla mappa del mondo intero.

Già da qualche tempo esistono vari servizi che consentono l’inserimento di immagini su cartine geografiche interattive del globo, attorno alle quali sono nate communities di utenti che si divertono a condividere e mostrare al mondo i ricordi di luoghi, momenti e situazioni immortalate.
I Geobloggers incoraggiano altri utenti ad aggiungere tags e coordinate geografiche alle immagini inserite su Flickr e suggeriscono sul proprio blog informazioni, spiegazioni e strumenti utili al geotagging.

(continua…)