Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70

Warning: get_class() expects parameter 1 to be object, string given in /home/googlist/public_html/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 70
Mymap | Googlisti.com
Articoli recenti

Lavori in corso per City Tours: ora possiamo importare le nostre mappe

1 febbraio 2010

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 4 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Sette mesi fa, Google lanciava nei Labs City Tours, un tool basato sulle mappe che permette di organizzare un tour virtuale di una località, offrendo suggerimenti per escursioni a piedi, con tanto di distanze e tempi di percorrenza.

Negli ultimi mesi il team di Google ha continuato a lavorare su City Tours per tener conto delle centinaia di suggerimenti da parte degli utenti in tutto il mondo. Ora, sebbene ancora nei Labs, sono stati integrati diversi aggiornamenti:

Google City Tours

Google City Tours

1. Indicazioni a piedi dettagliate.
In precedenza, Google stimava il tempo necessario per andare da una destinazione all’altra basandosi solamente sulla distanza tra di esse. Ora invece le indicazioni sono più accurate, tenendo conto di elementi reali come i tipi di strade, i ponti, etc.

2. Miglioramenti dell’interfaccia utente, progettati per rendere City Tours più usabile, familiare e simile a Google Maps.

3. Possibilità di importare una mappa personale come tour.
L’utente che ha già creato una propria mappa con punti di interesse che ha visitato (o vorrebbe visitare) durante un viaggio, può ora importare questo itinerario tramite link in City Tours e sfruttare le sue funzioni per organizzarlo al meglio. Ad esempio, si possono stimare le distanze reali tra una località e l’altra, i tempi degli spostamenti e di permanenza nelle singole tappe.

Lungi dall’essere completo (mancano, ad esempio, la possibilità di riordinare le tappe, invitare collaboratori, salvare e stampare il percorso, embeddare il tour in una pagina web), City Tours si sta affermando come un interessante tool di geolocalizzazione che, in previsione di essere utilizzato unitamente alle mappe e ai dispositivi mobili, potrà esserci davvero utile per rendere la pianificazione di un viaggio semplice come fare una ricerca con Google.

Tutti al mare

19 agosto 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Salento: località Porto Selvaggio
…e ora tocca a noi! In partenza per il meraviglioso Salento, i Googlisti “chiudono” per una meritata settimana di ferie estive.

Nella mappa, ancora tutta da costruire, l’itinerario del nostro viaggio, che aggiorneremo man mano che faremo conoscenza con le località del territorio salentino. E non mancheranno foto sul nostro set di Flickrvideo su YouTube.

Oppure potete seguire il passaporto di Googlisti su GoAbroad, un neonato servizio “social” dove gli utenti raccontano e condividono le esperienze turistiche in una sorta di diario di viaggio online. E’ possibile scrivere, aggiungere immagini e localizzazione sulla mappa, sapere quali altri viaggitori sono sulla nostra stessa rotta, creare un gruppo di “amici”, partecipare alle discussioni del forum e…guadagnare pure piccoli sconti su alcune tariffe aeree!

Bè, l’aiuto è carica, sembra che non abbiamo dimenticato nulla: armati di GPS non ci resta che cominciare l’avventura: stay tuned!

[foto via kOoLiNuS]