Articoli recenti

Backup delle foto di Flickr e un paio di idee…creative!

6 novembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Flickr, sebbene offra diverse applicazioni per caricare foto sul nostro account, non ne suggerisce nessuna per effettuare il download di massa delle stesse. Ed avendo bisogno di creare un backup delle nostre immagini online, ci siamo messi alla ricerca di qualche tool per riportare in breve tempo sul pc tutte le foto caricate finora.

Per Windows, l’applicazione più gettonata è Flickr Downloadr (pagina del progetto in tedesco, ma l’interfaccia del programma è anche in inglese), un eseguibile che consente di ricercare le immagini per titolo, tag, data di riferimento, nome dei set e così via, scegliere una cartella di destinazione ed effettuare il download delle foto selezionate. Leggero e semplice da utilizzare, necessita tuttavia che le foto siano impostate in modalità pubblica (controllate sul vostro account di Flickr).

download di massa delle foto di FlickrPer Mac svolge la stessa funzione Flickr Backup, applicazione Java Open Source scaricabile da SourceForge.

E una volta scaricate tutte le immagini, provate a crearne un suggestivo wallpaper con DeskLickr! Ma che dico uno…tutti gli sfondi che volete, perchè DeskLickr, in base ad una serie di preferenze impostate dall’utente, “ruba” le immagini più belle di Flickr per decorare lo sfondo del desktop ogni volta che si desidera (oppure ad una distanza di tempo predefinita).

Crea un cubo con le foto di FlickrO ancora: che ne dite di costruire un cubo?! Consentendo a Tabblo l’accesso ai nostri set di fotografie su Flickr, possiamo selezionare cinque immagini che andranno a comporre le facce di un cubo. Il file viene salvato in pdf già pronto per la stampa, poi basta seguire gli indicatori di taglio per ottenere un gadget “artigianale” e divertente!

Screensavers di ultima generazione

19 ottobre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

“Il salvaschermo o screensaver, è un’applicazione per computer che provoca l’oscuramento dello schermo o la comparsa di un’animazione o di una serie di immagini in successione sullo stesso dopo un periodo programmato di inattività del mouse e della tastiera (non dell’elaboratore in sé), impostabile attraverso un timer.” (cfr. Wikipedia)

Persa l’originale funzione di protezione dei monitor CRT, con l’avvento degli schermi LCD lo screensaver ha continuato ad essere uno degli ornamenti per pc più apprezzati dagli utenti, secondo solo ai wallpapers. In effetti, la complessità e bellezza di certe animazioni le rende una piacevole pausa per gli occhi; inoltre, l’integrazione con flussi di dati dalla rete come le foto da Flickr o i FeedRSS permette di far scorrere sul monitor notizie ed immagini fresche, in tempo reale, dalla rete.

Screensaver da Digg LabsI nuovi screensavers lanciati dal laboratorio Digg, ad esempio, sono quattro applicazioni che portano sullo schermo le informazioni veicolate da Digg, variandone la dimensione, il colore o la posizione in relazione alla loror “scalata” di storie su Digg. Arc, BigSpy, Stack e Swarm sono gratuitamente scaricabili per Windows XP e Vista sia per Mac, purchè abbiate Flash 9 installato (via Mashable).

Se volete ancora più links e siti da cui scaricare screensavers davvero originali e sorprendenti, non potete perdere l’elenco stilato da Smashing Magazine che raccoglie alcuni dei salvaschermo più belli della rete (free o anche da acquistare).

Per citarne qualcuno:

POLARCLOCK orologio e calendario che mostra lo scorrere del tempo in colorati cerchi concentrici, disponibile in 28 lingue e con una gran quantità di opzioni personalizzabili, dai font ai colori (Mac/Win).

(continua…)

10 grandi-piccole applicazioni per pc

5 settembre 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Girando per il web, ci siamo imbattuti in questo elenco di applicazioni “di salvataggio” per eseguire azioni piuttosto comuni su pc utilizzando strumenti conformi ad alcuni requisiti:

- meno di 250 KB in download
- nessuna installazione
- funzionanti su Windows XP (molte anche in Vista)
- completamente gratuite

In realtà forse ce ne sarebbero molte di più, ma abbiamo scelto le nostre preferite così da avere una mini-suite di applicazioni salvate sulla penna USB, così da affrontare ogni evenienza in caso di “trasferta” senza pc al seguito!

1. Jres [5 KB]
cambia le risoluzioni disponibili del monitor, facendo click sull’icona della System Tray.

2. Winroll [9 KB]
“arrotola” le finestre di Windows così da mostrarne soltanto la barra dei titoli.

3. GhostIt [11 KB]
rende alcune finestre trasparenti, aumentando e dimenuendone l’effetto fantasma in base alla posizione occupata sul monitor.

(continua…)

L’antifurto per notebook

14 agosto 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Certamente nessuno avrebbe potuto rubare l’ENIAC, ma viste le dimensioni ridotte dei nuovi notebook, e vista la possibilità di connettersi ad Internet in molti luoghi pubblici, c’è da cominciare a temere per la sicurezza del proprio computer portatile.

Chiuso a chiaveE allora perchè non provare l’antifurto per notebook? Si chiama Laptop Alarm ed è un leggerissimo eseguibile per Windows il quale consente di impostare un fastidioso ed assordante allarme nel caso qualcuno cerchi di:

a) staccare la presa della corrente o il mouse USB
b) spegnere il computer.

Utilizzare Laptop Alarm è facilissmo: avviata l’applicazione, spuntiamo la voce Lock Computer per attivare il dispositivo e proteggere il notebook da eventuali malfattori.

Per Mac, l’alternativa potrebbe essere MacAlarm (guarda il video) che addirittura segnala il furto con un SMS! Chissà se era questa l’applicazione utilizzata da Gioxx, che si è presentato al PubCamp con un rumoroso allarme per il suo MacBook?!

[foto via Flickr]

Usiamo i tabs sul nostro desktop

24 luglio 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Stick è una piccola applicazione freeware per Windows che utilizza solamente 10 MB per aggiungere delle schede al nostro desktop, ciascuna contenente diverse funzionalità. I tabs sono pienamente personalizzabili, a partire dall’aspetto grafico fino alla possibilità di auto-nascondere/mostrare le schede aperte (guarda la demo).

le schede aperte con StickDi default, le schede attivabili possono essere le seguenti: Block Notes, Calcolatrice, Calendario, Feed RSS e Esplorazione del pc, ma scaricando il codice sorgente di Stick si possono anche creare tabs personalizzate, ovvero utilizzare queste finestre a scomparsa per avere a portata di mano gli strumenti che utilizziamo più spesso sul nostro pc (nell’immagine, alcune schede aperte, altre ridotte ad icona).

Una volta avviato, il programma resta attivo nella system tray: cliccando col tasto destro sulla sua icona, possiamo andare a configurare le varie impostazioni di apertura o scomparsa delle schede, combinazioni di tasti per accedere ai tabs anche senza mouse, localizzazione sull’area del desktop, proprietà generali delle schede.

(continua…)

Scorciatoie da tastiera per iTunes (MacOSX + Win)

10 luglio 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Se amate utilizzare le scorciatoie da tastiera (come noi) per risparmiare tempo, troverete sicuramente utile questo specchietto riassuntivo di schortcuts con le funzioni principali di iTunes!

iTunes per MacOSX

Cmd+B – mostra/nascondi Artista e colonna degli album
Cmd+E – espelli disco
Cmd+L – evidenzia la canzone attuale
Cmd+M – riduci ad icona iTunes
Cmd+T – mostra il visualizzatore
Cmd+Q – esci da iTunes
Cmd+? – mostra l’Aiuto del Music Store
Cmd+^ – aumenta il volume
Cmd+< – vai alla canzone precedente
Cmd+> – vai alla canzone successiva
Cmd + F – schermo intero

(continua…)

Cambia Vista

20 giugno 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Se sei un utente Windows e ancora non hai installato Vista, magari perchè il tuo pc non dispone dei requisiti minimi, o forse solo perchè non hai voglia di sprecare utilizzare ben 15 GB di spazio libero sull’hard disk, puoi soddisfare la curiosità di vedere il nuovo sistema operativo grazie a Vistamizer.

Questa applicazione gratuita consente di riciclare il tuo vecchio tema di Windows XP convertendolo nel nuovo layout di Vista, modificando tutto, dalla schermata di accesso alle cartelle, ai fonts, alle combinazioni di colore. Ovviamente il programmino non ha nessun effetto sul sistema operativo, ma agisce esclusivamente sull’aspetto grafico del monitor.

[download Vistamizer | via Xiberneticos]

Se invece Vista ce l’hai già, puoi personalizzare molte impostazioni senza necessariamente andare a metter mano al Registro diConfigurazione del Sistema. Come? Scaricando l’eseguibile freeware Vispa puoi impostare molte azioni inerenti la sicurezza e la privacy, come l’invio delle notifiche di errore o gli aggiornamenti automatici, oppure selezionare lo spegnimento veloce, etc.
Tutte le azioni previste in Vispa si possono selezionare anche manualmente, tuttavia questa applicazione consente di abilitare/disabilitare opzioni semplicemente spuntando le caselle dall’elenco mostrato e dunque minimizza i danni ai quali un utente poco esperto potrebbe andare incontro del Registro di Configurazione del Sistema.

[download Vispa | via Downloadsquad]

Windows ci avvisa quando attiviamo BLOC MAIUSC

20 aprile 2007

ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto circa 5 anni fa. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

A chi non succede di premere inavvertitamente il tasto BLOC MAIUSC sulla tastiera, magari mentre sta scrivendo un’email importante, e si ritrova con due righe di testo in maiuscoletto (ovviamente da cancellare e rifare daccapo)?

Per ovviare a ciò, o almeno per accorgerci istantaneamente quando premiamo BLOC MAIUSC (ma anche BLOC NUM e BLOC SCORR) per sbaglio, possiamo attivare un comando di Windows, ovvero Segnali Acustici: come?

1. Start>Pannello di controllo>Accesso facilitato; in Tastiera>Segnali Acustici spuntiamo la casella Attiva segnali acustici

2. Teniamo premuto per 5 secondi il tasto BL NUM

Con questa opzione attivata, ogni volta che digitiamo BLOCC MAIUSC siamo avvisati da Windows con un piccolo suono segnalatore!

(continua…)